Come ottenere fotografie nitide

Come ottenere fotografie nitide

Scattare una fotografia nitida è fondamentale per ottenere un buon risultato. Sia che vi cimentiate con le immagini per diletto, sia che siate alle prese davanti all’obiettivo per lavoro, una fotografia sfocata avrà sempre e comunque una qualità più bassa rispetto a uno scatto nitido, che risulterà invece più preciso ed esteticamente migliore.

La nitidezza in fotografia

Ma come fare per ottenere fotografie sempre nitide? È più semplice di quello che si potrebbe pensare e, come sempre, ci vuole una buona tecnica, che inevitabilmente migliorerà con il tempo e con la pratica, e un’esperta conoscenza di trucchi del mestiere e preziosi consigli in merito. Ecco allora quali sono gli accorgimenti da mettere in pratica.

 

  1. Evitare vibrazioni e movimenti bruschi

Se volete ottenere un’immagine nitida e pulita dovrete cercare di limitare movimenti e vibrazioni. Questa è la regola generale, alla quale bisognerà aggiungere un uso attento della velocità dell’otturatore, che consiste nel controllare sempre che sia lenta rispetto alla lunghezza focale di 35mm. In ogni caso, se utilizzate una fotocamera digitale, procedete con diversi scatti in successione e verificate poi quale delle immagini avrà raggiunto un livello di nitidezza soddisfacente.

Inoltre, per ridurre al minimo le vibrazioni esterne, è sempre consigliabile munirsi di un treppiede, in modo tale da garantirsi una maggiore stabilità durante lo scatto e ridurre le probabilità di ottenere fotografie sfocate.

  1. Utilizzo dell’obiettivo

Non dimenticate di utilizzare nel modo corretto l’obiettivo: avvicinatevi sempre al soggetto e ricordate che riducendo la lunghezza focale ci saranno meno vibrazioni in corso. Se utilizzate uno zoom con apertura variabile, impostate un’apertura più ampia quando la lunghezza focale è corta.

  1. Impostazione corretta del diaframma

È indispensabile regolare l’apertura minima del diaframma, solitamente intorno a f/8 o f/11. A meno che non abbiate bisogno di un’ampia profondità di campo, è meglio non superare la soglia minima di f/8.

  1. Messa a fuoco

Potete scegliere la messa a fuoco manuale, oppure l’autofocus, a seconda delle possibilità e del vostro grado di esperienza. È meglio utilizzare anche il blocco AF per selezionare al meglio il soggetto.

  1. Velocità ISO

Impostate la velocità ISO a un livello medio, soprattutto se fotografate in pieno giorno, anche se la maggior parte delle fotocamere digitale applicano già la riduzione del rumore ad alte velocità.

  1. Utilizzare la modalità scatto continuo

È consigliato impostare la modalità scatto continuo sulla fotocamera: vi aiuterà a evitare vibrazioni da pulsante e ad aumentare la qualità delle vostre immagini.

  1. I programmi di post- produzione

La nitidezza e la qualità dell’immagine può essere ulteriormente incrementata mediante i programmi di post- produzione, a volte indispensabili non tanto per stravolgere completamente un risultato decisamente poco estetico, ma per eliminare imperfezioni e per rifinire al meglio piccoli dettagli e particolari delle vostre fotografie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *