Deformazione delle linee: fisheye e super grandangolare

Deformazione delle linee: fisheye e super grandangolare

Cosa significa? Semplicemente che con questi schemi si può facilmente prevede cosa accadrà alla porzione di realtà che stiamo includendo nell’inquadratura della nostra foto. Non tutti,  tra essi anche molti professionisti, conoscono bene quali sono questi principi e come agiscono a livello di deformazione della visione del reale; invece i tratta di nozioni molto importanti, sia per una completa padronanza del mezzo tecnico, sia per capire dove e quando usare un determinato tipo di obiettivo e quando invece evitarlo.

Reticolo delle linee di una immagine fotografica

Per comodità immaginiamo di sovrapporre un reticolo di linee verticali e orizzontali sulla scena che stiamo inquadrando con la nostra fotocamera, in maniera da capire cosa accade alla realtà quando la fotografiamo con un fisheye oppure con un super grandangolare.

Il reticolo ha una croce centrale, in tratto rosso più spesso, e una serie di linee in rosso a tratto più leggero, verticali e orizzontali, spaziate in maniera uniforme e sempre ortogonali tra loro.

Obiettivo fisheye

Vediamo ora cosa accade alle linee perfettamente ortogonali del nosto reticolo quando fotografiamo la scena con un obiettivo di tipo fisheye.

linee delreticolo in un fisheye

Per comodità del lettore, in due parti dell’inquadratura sono state lasciate (in grigio) le linee rette originali, in maniera tale che fosse ancora più intuitivo capire come sono state deformate (linee in rosso a tratto leggero) dal fisheye. Si nota subito che la croce centrale (tratto rosso di maggior spessore) mantiene sia la linea verticale che quella orizzontale perfettamente diritte, ma sono le sole ad avere questo privilegio: tutte le altre appaiono evidentemente curvate ad arco, con una curvatura che aumenta man mano che ci si allontana dal centro.

In questa immagine l’effetto di curvatura delle linee viene parzialmente mascherato dal fatto che nella scena non sono presenti linee rette troppo grandi ed evidenti (come potrebbero essere spigoli di palazzi, ad esempio). Solo l’orizzonte subisce un forte ma gradevole effetto curvatura.

NOTA – I valori della curvatura e l’andamento delle linee sono puramente indicativi e non rispecchiano valori numerici reali.

Obiettivo super grandangolare

Vediamo ora cosa accade allo stesso reticolo quando riprendiamo la scena con un obiettivo super grandagolare.

Come si nota le linee restano tutte perfettamente (*) diritte, sia la croce centrale che tutte le periferiche, anche quelle vicine al bordo. Per contro, le frecce nere evidenziano come vi sia stato un loro stiramento, sia verso l’alto che verso il basso per le verticali, così come in ugual misura verso destra e sinistra per le orizzontali. Le frecce azzurre indicano invee lo stiramento che ne consegue lungo le diagonali. Tutti questi “allungamenti” sono estremamente evidenti nell’immagine reale, che ritrae l’emiciclo dei Mercati di Traiano a Roma e, sullo sfondo, l’Altare della Patria e il Campidoglio.

Le frecce qui sono state messe in giallo per renderle più evidenti rispetto all’immagine. Il fatto che gli spigoli dei palazzi siano inclinati rispetto alla croce centrale è dovuto semplicemente al fatto che la fotocamera non è in piano, ma inclinata verso il basso rispetto all’orizzonte.

NOTA – Le frecce indicano solo la direzione e la proporzione dell’allungamento, ma non hanno alcun riferimento a valori numerici reali, bensì funzione puramente illustrativa.

(*) In realtà non è del tutto vero che le linee restano assolutamente dritte, perchè su ogni obiettivo intervengono fattori di distorsione interna che sono propri di ciascuna configurazione ottica e variano anche a seconda della focale (negli zoom) e del diaframma di lavoro. Queste deformazioni possono essere di tipo convesso o concavo. Oggi, grazie ai software di fotoritocco e all’elettronica di bordo delle fotocamere, è possibile correggere questi difetti in maniera egregia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *