Fotografare la luce delle candele

Anche la luce delle candele, se vi piacciono le fotografie ad effetto e ad alto tasso creativo, può diventare una fonte di ispirazione originale e molto elegante. Si tratta solo di immortalare lo scatto nel momento e nel modo giusto, utilizzando la luce della candele come punto di partenza per creare originali chiaroscuri ed effetti di luce e ombra.

La luce delle candele come soggetto fotografico

Ecco allora quali sono i trucchi da mettere in pratica in questo caso, per ottenere immagini sempre nitide, non sfocate e di buona qualità. Alla base di tutto dovrà esserci, come sempre, una buona attrezzatura e la conoscenza della tecnica base della fotografia.

  1. Ridurre i movimenti della fiamma

È la prima cosa da mettere in pratica se volete uno scatto nitido e pulito. La fiamma della candela è costantemente in movimento e può accentuare o meno l’oscillazione di fronte alla presa di vento o fattori esterni. In ogni caso, cercate di immortalare la fiamme nel punto di massima, per quanto possibile, staticità.

  1. Usare il treppiede

Dato che il soggetto tende di per sé al movimento, munitevi di un treppiede per scongiurare le scosse e i tremolii involontari dovuti ai movimenti del corpo e della mano.

  1. Eliminare le altre fonti luminose circostanti

Per ottenere un effetto artistico e particolare è necessario che la luce della candela sia l’unica all’interno della stanza. Quindi niente luci artificiali nei paraggi, comprese quelle proveniente da televisori e apparecchiature digitali.

  1. Creare un intenso effetto luminoso

Per incrementare la luce proveniente dalla candela, è bene aumentare l’effetto affiancando altre candele a quella principale. Il risultato sarà certamente più nitido e la fotografia più luminosa. Potete anche utilizzare un specchio e il suo potere riflettente per migliorare il riflesso della luce.

  1. Studiare la posizione degli oggetti circostanti

Come ogni composizione artistica, anche la fotografia necessita di uno studio attento degli elementi circostanti. Per esempio, tutti gli oggetti che sono nei paraggi della candela vanno spostati attentamente e secondo un piano preciso in base all’effetto che volete ottenere e a seconda della grandezza della fiamma della candela che volete fotografare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *