Fotografare le nuvole

Fotografare le nuvole

Come trarre vantaggio da ciò che si trova proprio sopra di voi? Il cielo è la tela più astratta e dinamica che un fotografo possa avere a disposizione; è una fonte inesauribile di ispirazione che può cambiare una foto noiosa e trasformarla in una di enorme interesse, soprattutto lavorando sulle nuvole.

Il cielo nuvoloso, o azzuro ma con nuvole, è un elemento chiave in quasi tutte le foto di paesaggi, e se non vi è possibile incorniciarlo nella vostra foto essa subirà una notevole perdita di qualità. Il problema è che spesso risulta molto difficile esporre in modo corretto e contemporaneamente il cielo e la terra (vedi il nostro articolo specifico su questo problema).

Rivolgendosi a strumenti come i filtri per la densità neutra graduata o il “bracketing” (una tecnica di ripresa che consente di riprendere più immagine fotografiche di uno stesso soggetto con esposizioni diverse, di solito corretta, +1 e -1 stop), i fotografi sono riusciti ad esporre perfettamente le loro foto direttamente sulla fotocamera. Tuttavia, questo non è sempre possibile, e la riuscita varia a seconda delle circostanze.

Inoltre, il cielo stesso non è sempre adatto alle fotografie . A volte vorrete compiere uno scatto ma il cielo risulterà tutto blu, o peggio azzurrino, celestino o grigetto (a seconda del grado di umitià presente), quindi “scontato” e poco interessante. Altre volte il cielo non riesce semplicemente a trasmette la giusta atmosfera. A volte un’immagine ha quindi bisogno di un nuovo cielo.

Fotografare il cielo solo quando è interessante

Portate la fotocamera con voi ovunque andate e non dimenticate mai di guardare il cielo, come parte di una quotidiana routine. Se le nuvole sembrano essere interessanti, scattate una bella foto.

Potrete creare una collezione di foto di nuvole che salverete per un uso successivo. Le nuvole non devono sempre essere enormi e spumose o riempire un cielo luminoso, la cosa importante è soltanto riuscire a costruire un insieme di immagine che racchiuda le diverse tipologie.

Quelle foto, che spesso non sono abbastanza interessanti per diventare delle immagini meritevoli di entrare nel portofolio o di essere publicate, brilleranno sicuramente di altra luce se verranno invece utilizzate per migliorare un’altra fotografia.

Trucchi per fotografare nuvole grandi

Inquadratura più ampia

Assicuratevi di fotografare il cielo con una inquadratura più ampia di quanto realmente dovete; sarà comunque facile ritagliare in seguito, sempre se sarà necessario.

Sottoesporre

Sottoesponete leggermente l’ immagine (1 stop o mezzo stop). Il cielo è notoriamente brillante durante il giorno e le nuvole sovraesposte tendono ad essere “ banali “. È comunque sempre possibile correggere l’ esposizione più tardi, durante la post elaborazione, soprattutto se avete scattato in RAW.

Creatività

Diventate creativi! Le nuvole sono un qualcosa di assolutamente astratto e proprio per questo motivo si possono provare ad ottenere diverse immagini interessanti. Se però utilizzerete un lungo tempo di esposizione e dei filtri non troppo buoni “impazzirete”!!

Occhio agli UFO

Attenzione a quello che vola nel cielo che state fotografando. Anche se potrete probabilmente rimuoverlo più tardi, un fastidioso elemento di disturbo al centro dell’ inquadratura, come un uccello o un aeroplano, sarà comunque qualcosa di poco pratico da eliminare. Più interessante invece un UFO!

Come rendere alcune cieli più interessanti

Anche se il cielo con nuvole è quasi sempre interessante dal punto di vista fotografico, a volte si desidera renderlo molto più particolare. Questo può essere fatto facilmente con Photoshop.

Tipologie di cieli con nuvole

Allegro

A tutti piacciono delle nuvole morbide e belle. Possono rendere una scena più energica e divertente. Le nuvole di questo tipo sono caratterizzate da linee di bianco sulle nubi che appaiono su uno sfondo blu vivido.

Energico

Le nuvole possono anche risultare molto interessanti quando riescono a regalare una sensazione di tensione. Questo effetto può essere facilmente ottenuto incorniciando le nuvole in un unico angolo: quello più interessante.

Antico

Questo tipo di fotografie sono diventate un vero e proprio cliché, e sono davvero molto efficaci. Le nuvole “antiche” sono perfette e possono aiutare ad incorniciare tutti i tipi di foto. Se queste nuvole si trovano in un cielo più nuvoloso, tendono ad essere meglio utilizzabili.

Attutito

Potrebbero anch’esse risultare noiose. Tuttavia sono molto utili quando si desidera semplicemente aggiungere consistenza alla fotografia. Le nuvole “attutite” sono caratterizzate da meno righe di contorno e da un basso contrasto.

Sinistro

È sempre possibile aggiungere una potente emozione a un lavoro fotografico utilizzando delle nuvole più robuste e definite. Queste nuvole creano una sorta di presentimento, di sensazione inspiegabile, che può davvero aggiungere tensione ad una composizione. Le nuvole “sinistre” , sono migliori quando hanno un elevato contrasto e sono molto scure, ad esempio prima di una tempesta.

Dall’alto

Abbiamo già detto che potete portare la vostra macchina fotografica ovunque? Questo include anche l’aereo. Le nuvole riprese dall’alto, compatibilmente con la trasparenza e pulizia dei finestrini, sono davvero fantastiche.

Diventate creativi

Una volta con Photoshop, era possibile lasciare che le vostre nuvole restassero realistiche o si poteva facilmente cambiarle in modo radicale per aggiungere un’altra dimensione al loro essere astratte.

Tutto ciò dipende in genere dallo stile dell’immagine che si sta utilizzando per ottenere il capolavoro finale, ma mostrare quanto astratte siano le nuvole è davvero facile anche attraverso dei cambiamenti notevoli che non vanno però a rovinare l’effetto complessivo.

Non abbiate paura di sperimentare! Il peggior risultato possibile potrebbe essere quello di dover ricominciare da capo, ma la ricompensa potrebbe essere davvero una bella soddisfazione.

Le cose che si possono fare per rendere le nuvole più astratte sono:

Aggiungere colori estremi di qualsiasi tipo

Siamo abituati a vedere le nuvole con il blu del cielo come il retro di una goccia. Esse risultano belle con la maggior parte degli altri colori dello spettro.

Dare movimento

Aggiungere delle sfumature di movimento o radiali per simulare il movimento.

Alterarle

Dato che le nuvole non hanno alcuna forma predefinita, è possibile utilizzare degli strumenti di Photoshop come il “liquefà” per modellare la forma desiderata.

Aggiungere degli elementi

Gli uccelli, gli arcobaleni ed i fulmini, che possono essere aggiunti, regalano un’ interessante effetto dinamico.

Avete fotografato delle nuvole … e ora?

Ora sfruttatele come meglio potete! Come abbiamo appena visto non sempre si può contare sul cielo per ottenere il miglior risultato quando si stanno creando delle immagini paesaggistiche di effetto.

La prossima volta che avrete una foto che pensate sia sufficientemente buona, ma non proprio sorprendente, cercate di considerare anche come potrebbe essere con un nuovo cielo.

Guardate attraverso la raccolta di nuvole che avete creato, e trovate quello che ritenete sia il cielo perfetto, che riesca a soddisfare a pieno la vostra foto. Assicuratevi che il cielo che avete scelto sia compatibile con l’immagine a cui state dando vita.

Elementi da non trascurare quando si aggiunge un nuovo cielo a una foto

  • 1) Assicurarsi di tagliare bene la foto originale. Un alone del vecchio cielo può risultare davvero strano e anomalo.
  • 2) Invece di sostituire completamente il vecchio cielo, prendete in considerazione una possibile fusione con il nuovo, che può rendere il risultato ancora più naturale.
  • 3) Assicuratevi che l’illuminazione corrisponda. Sarebbe davvero strano aggiungere un cielo assolato dietro una montagna, senza includere le ombre che il sole crea.
  • 4) Regolare i toni in modo che l’intera immagine abbia la stessa saturazione, luminosità e anche lo stesso contrasto. È necessario che l’aspetto risulti assolutamente naturale.

Altri trucchi interessanti

Più cielo

È possibile aumentare notevolmente le dimensioni del cielo. Ad esempio, nell’ immagine sopra, il cielo originale sembra abbastanza “buono”, ma è stato tagliato sulla fine del “frame”. Con l’aggiunta di un nuovo cielo si è in grado di utilizzarne uno molto più alto e quindi si può rendere l’ immagine più interessante.

Cieli riflessi

Non sempre è necessario sostituire un cielo. Alcune foto non presentano invece alcun cielo. Ma potremmo comunque avere dell’ acqua o anche altre superfici riflettenti. Grazie a ciò si può creare un’ interessante riflesso.

Livelli del cielo

Se il lavoro viene fatto nel giusto modo e con attenzione, è possibile mettere insieme diversi livelli di cielo mescolandoli tra loro e creando un effetto davvero interessante.

Cambiare punto di vista

Trasformarlo. Capovolgerlo e ruotarlo. Un cielo non sempre offre il suo meglio direttamente, bisogna a volte trovare l’ angolo che regala il maggior beneficio all’ immagine finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *