Fotografia di interni

Fotografia di interni

 

C’è una costante richiesta di abili fotografi di interni e in effetti la riproduzione di abitazioni, uffici e negozi è uno dei pochi campi del settore in cui domina ancora la figura del fotografo professionista. Serve una persona affidabile, metodica e tecnicamente esperta; e, anche per chi non trova il soggetto particolarmente entusiasmante, ci sono molte possibilità creative.

Nel metodo di lavoro, i requisiti di base sono simili e quelli della fotografia di architettura. Dovete mostrare al meglio lo spazio: non c’è bisogno di suggerire emozioni forti o alludere a significati nascosti. Gli interni sono il soggetto ideale per il fotografo che apprezza una vita tranquilla e non ama mettersi personalmente in mostra.

Lo stile del non avere uno stile

I principali fattori per fotografare interni sono posizione e puntamento della fotocamera, entrambi da gestire con precisione millimetrica. L’illuminazione può essere stimolante a livello tecnico e stilistico. I livelli di luce sono spesso bassi ma, anche se avete bisogno di illuminate di più una scena, dovete mantenere lo spirito e l’atmosfera dello spazio. A questo scopo sono utili tempi di esposizione lunghi. Per un simile livello di precisione, e per i tempi di esposizione necessari con luce scarsa, un treppiede è indispensabile quasi quanto la fotocamera: un treppiede con testa micrometrica è la scelta migliore per una regolazione precisa semplice e veloce. Non cedete alla tentazione d un obiettivo ultragrandangolare per includere tutta la stanza: sarebbe in tal caso impossibile non deformare vistosamente le forme ai margini dell’immagine. Sono una scelta obbligata o con una distorsione lieve o impercettibile, tipicamente inferiore al 4 percento. Una  lunghezza focale di 24 mm, con un angolo di campo di 84 gradi, rappresenta un pratico compromesso.

Oggetti di scena e arredi

Non dimenticate che l’atmosfera di un interno deriva in grani parte da ciò che contiene e questo è un fatto che potete sfruttare a vostro vantaggio. Potreste avere il permesso di spostare piccoli oggetti per migliorare la scena o aggiungere elementi discreti come fiori o candele, o potete lavorare semplicemente con gli arredi e complementi disponibili così come sono. Usate oggetti in primo piano per incorniciare gli elementi più distanti; macchie di colori brillanti servono a ravvivare un angolo spento o scuro.