Quando non serve il filtro UV

Quando non serve il filtro UV

Capire quando non serve il filtro UV

Il filtro UV è un filtro “trasparente” che si applica sull’obiettivo della macchina fotografica, davanti alla lente frontale. È parecchio apprezzato da molti perché, oltre ad assorbire alcune lunghezze d’onda (quelle dell’ultravioletto, appunto) migliorando la qualità dell’immagine, è considerato un ottimo modo per proteggere il vetro dell’obiettivo da graffi e ditate.

Quando non serve il filtro UV

Non sempre però è bene usarlo. I più esperti saranno sicuramente a conoscenza di tutti gli accorgimenti indispensabili da mettere in pratica per quanto riguarda l’utilizzo dei filtri, i meno esperti un po’ meno. Ecco quindi una tabella chiara che spiega quali sono le situazioni in cui è meglio evitare il filtro UV:

  • Quando utilizzate altri filtri
    Il filtro UV non è l’unico a disposizione del fotografo. Ci sono quelli per la conversione del colore, quelli a densità neutra e quelli per il bianco e nero. Se state già utilizzando un altro filtro, l’aggiunta del filtro UV potrebbe non garantire risultati ottimali, disperdendo la luce e offrendovi un’immagine cupa.
  • In presenza di sole e luce forti e diretti
    A meno che non possediate un filtro ultra professionale e quindi particolarmente costoso, raramente un filtro UV offre buone prestazioni se scattate una fotografia in presenza di sole diretto e parecchia luce forte. Meglio rimuoverlo in questi casi.
  • Se state cercando di fare uno scatto di altissima qualità.
    Per quanto possa essere un filtro di alto livello, l’aggiunta di altro “vetro” davanti all’obiettivo è sempre fonte di possibili riflessi; quindi, soprattutto se volete catturare un’immagine di buona qualità e ad alta definizione, togliete il filtro UV per evitare che i possibili riflessi tra filtro e lenti “sporchino” l’immagine.

Attenzione poi a verificare che la lente frontale non faccia contatto con il filtro

Controllate sempre che il filtro scelto sia compatibile con la vostra macchina fotografica. Se è vero infatti che molti utilizzano il filtro come protezione per la lente, un filtro mal posizionato o poco conforme alla vostra macchina fotografica ha più probabilità di rompersi e danneggiare di conseguenza anche la lente.

Non dimenticate inoltre che negli zoom la lente frontale si potrebbe spostare avanti e indietro al variare della focale: il rischio è di montare il filtro a lente arretrata e di mandarli poi in contatto zoomando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *