Scoprire la fotografia di Pauline Darley

Scoprire la fotografia di Pauline Darley

la fotografia di Pauline Darley

La fotografia di Pauline Darley

Pauline Darley è una giovane fotografa di moda e ritratti. Nonostante abbia appena 23 anni, Pauline ha già pubblicato numerosi lavori su alcune delle più importanti riviste patinate del calibro di Elle, L’Officiel e Marie Claire ed ha lavorato al fianco di importanti nomi del mondo della moda.

Pauline è sicuramente una delle fotografe di moda più apprezzate del momento per via della sua freschezza e originalità di tutti i suoi scatti. A differenza di molti suoi colleghi, è un’autodidatta e inizialmente per lei la fotografia era solo una passione.

Non voleva farne un lavoro perché era consapevole delle difficoltà legate all’ambiente e del fatto che per sfondare nel mondo della fotografia sarebbe stato necessario cercarsi sempre nuovi clienti, una fatica che Pauline non voleva affrontare, un ostacolo che lei riteneva insormontabile.

Quando però i clienti sono arrivati in modo del tutto inaspettato senza che lei neanche li stesse cercando, ha deciso di fare un tentativo e il passo da lì al successo è stato molto breve.

Non solo scatti ma anche tutta l’organizzazione del lavoro

La maggior parte dei fotografi di moda si occupa solo ed esclusivamente dello scatto finale. Pauline, invece, interpreta il lavoro del fotografo in modo molto diverso.

Secondo lei, infatti, si tratta di un lavoro che non può e non deve fermarsi allo scatto considerato in se stesso in quanto nella realizzazione di un’immagine entrano in gioco mille dettagli diversi.

Pauline è consapevole che un fotografo deve innanzitutto pensare all’intera organizzazione del proprio lavoro, quindi alle telefonate con i clienti, alle email e, in generale, a tutto il lavoro di corrispondenza che precede il set fotografico. Nonostante oggi Pauline abbia un numero di clienti enorme, non ha una segreteria al suo fianco e preferisce a pensare a tutto da sola.

Oltre all’organizzazione del lavoro, poi, c’è l’ideazione e la preparazione dello scatto. Ella sceglie in modo del tutto autonomo il migliore outfit per ogni modella e per ogni fotografia cercando di lavorare con stilisti che non le mettano dei limiti. La stessa Pauline, infine, pensa al make up migliore e all’allestimento della scena.

Ovviamente per la realizzazione del make up, e in molti casi anche del body painting, Pauline si affida a persone di fiducia con cui ha creato un piccolo ma efficiente staff. In questo modo, la fotografa si assicura che il risultato sarà proprio quello che stava cercando.

Un universo intorno alla modella

Così facendo, Pauline riesce a creare un universo intorno alla modella che fa parte dell’immagine tanto quanto la modella stessa e gli abiti che indossa. Si tratta di un universo che rende le fotografie di Pauline originali e capaci di veicolare emozioni e messaggi in modo spontaneo e semplice.

Pauline sa che per riuscire a creare un universo così eccezionale ha bisogno di inserire in una immagine molti dettagli ed è consapevole che non è possibile prevedere tutto. Un’immagine, infatti, non può essere costruita a tavolino in modo impeccabile.

Per questo motivo Pauline è convinta che qualunque sia il lavoro di preparazione che viene fatto attorno ad uno scatto ci sarà sempre un elemento fuori controllo, assolutamente imprevedibile, che ad un tratto farà la sua comparsa.

Pauline sa che, nella maggior parte dei casi è proprio quell’elemento imprevedibile che regala all’immagine un’ulteriore ricchezza.

Quello che Pauline vuole riuscire a creare è l’effetto sorpresa. È convinta, infatti, che le fotografie abbiano proprio questo compito: sorprendere il fruitore dell’opera in modo tanto intenso da costringerlo a rimanere incollato alla pagina della rivista che ha di fronte ai suoi occhi.

She Has Waited Too Long, l’ultimo lavoro di Pauline

Tutti i lavori di Pauline sono da considerarsi eccezionali ma ce n’è uno, l’ultimo, che ha destato l’interesse di tutto il mondo e che possiede senza dubbio una buona dose di quell’effetto sorpresa cui Pauline vuole arrivare con ogni scatto. Stiamo parlando di “She Has Waited Too Long” su cui una bellissima modella è stata trasformata in uno scheletro grazie all’aiuto non solo del make up ma anche del body painting.

She Has Waited Too Long” è un lavoro, senza dubbio. molto enigmatico che porta a riflettere sulla caducità della vita umana e sull’eccessiva vanità che spesso la accompagna, un lavoro che finalmente rende onore alle immagini di moda facendo capire che anche uno scatto fashion può essere un modo per cercare di riflettere sul mondo che ci circonda e sullo stile di vita contemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *