Sigle di denominazione e nomenclatura degli obiettivi Nikon

Sigle di denominazione e nomenclatura degli obiettivi Nikon

Le sigle usate dalla Nikon nei nomi delle sue lenti a volte possono essere piuttosto confuse, poiché la casa giapponese utilizza molte lettere e abbreviazioni per identificare componenti e funzioni diverse dell’obiettivo.

Sapere cosa rappresenta ognuno di essi può essere prezioso, specialmente durante il processo di valutazione e scelta prima dell’acquisto degli obiettivi.

Poiché Nikon produce lenti da molti anni e la tecnologia è cambiata significativamente nel tempo, alcune delle vecchie abbreviazioni non sono più utilizzate su obiettivi moderni (sono indicate).

 

sigle-lenti-nikon

 

Ecco un elenco dettagliato delle abbreviazioni usate da Nikon sulle sue lenti:

  • AF
    Sta per Auto Focus, il che significa che l’obiettivo può mettere a fuoco automaticamente attraverso la fotocamera.
  • AF-D
    Messa a fuoco automatica con informazioni sulla distanza. Come AF, tranne che può segnalare la distanza tra il soggetto e l’obiettivo e quindi riporta tali informazioni alla fotocamera. Le informazioni sulla distanza possono essere utili per la misurazione. Non più usato su obiettivi moderni.
  • AF-I
    Messa a fuoco automatica con motore di messa a fuoco integrata. Non più usato su obiettivi moderni.
  • AI-P
    Lenti a messa a fuoco manuale con CPU integrata che trasferiscono i dati alla fotocamera per la misurazione dell’esposizione. Non più usato su obiettivi moderni.
  • AF-S
    Messa a fuoco automatica con motore a onde silenziose. Gli obiettivi AF-S hanno motori incorporati all’interno dell’obiettivo, che funzionano perfettamente su tutte le fotocamere senza motore incorporato come le serie Nikon D40 / D40x, D60, D3x00 e D5x00.
  • AF-P
    Messa a fuoco automatica con motore passo-passo. Questi sono motori di nuova generazione incorporati, veloci e ultra silenziosi, che li rendono ideali sia per le esigenze di fotografia che di video. I motori AF-P richiedono DSLR Nikon di ultima generazione come D7500 e D500. Non funzioneranno con le vecchie DSLR DX e FX come la Nikon D7000 e D800.
  • AI
    Indica “Automatic Indexing”. Questa abbreviazione è stata utilizzata su obiettivi con messa a fuoco manuale molto vecchi, quindi non è più utilizzata su obiettivi moderni.
  • AI-P
    Obiettivi con messa a fuoco manuale AI con chip per l’invio di dati alla camera. Non più usato su obiettivi moderni.
  • AI-S
    Obiettivi di messa a fuoco manuale che potrebbero essere utilizzati con fotocamere che dispongono di modalità fotocamera Programma e Priorità otturatore. Sugli obiettivi AI-S, l’apertura del diaframma può essere modificata direttamente dalla fotocamera. Non più usato su obiettivi moderni.
  • ASP
    La lente contiene almeno un elemento di lente asferica, che viene utilizzato per correggere le aberrazioni del coma e di altre lenti. A volte va abbreviato come “AS”.
  • CRC
    Lenti a “correzione ravvicinata” ottimizzate per distanze di messa a fuoco ravvicinate.
  • D
    Gli obiettivi di tipo D trasmettono alla fotocamera alle informazioni sulla distanza del soggetto dalla fotocamera.
  • DC
    Gli obiettivi Defocus Control consentono di controllare il “bokeh”, che è molto importante per i ritratti.
  • ED
    Gli elementi in vetro a bassa dispersione all’interno dell’obiettivo non disperdono la luce quando penetra nell’obiettivo. Gli obiettivi Nikon più moderni della gamma Top contengono vetro ED, che offre anche una migliore nitidezza e riduce l’aberrazione cromatica o il “color fringing” nelle fotografie.
  • FL
    Presentata nel 2013. Indica che l’obiettivo ha lenti in Fluorite, che sono elementi in vetro otticamente superiori e significativamente più leggeri. Un certo numero di obiettivi nella nuova versione, come il Nikon 800mm f / 5.6E VR, montano lenti in fluorite.
  • G
    Se si vede una lettera “G” dopo l’apertura nell’obiettivo, ad esempio “Nikon 50mm AF-S f / 1.4G”, significa che l’obiettivo non ha una ghiera per il controllo manuale del diaframma come i vecchi obiettivi. Tutti i moderni obiettivi Nikon sono “G”, poiché tale ghiera è necessaria solo nei vecchi corpi macchina con messa a fuoco manuale.
  • HRI
    Sta per “lenti ad alto indice di rifrazione”, progettate per ridurre la curvatura del campo e le aberrazioni sferiche. Gli elementi dell’obiettivo HRI sono presenti solo sui migliori obiettivi Nikon, come il Nikon 70-200mm f / 2.8E FL ED VR.
  • E
    Le lenti di tipo “E” sono dotate del controllo elettronico del diaframma, simile a quello sugli obiettivi PC-E. Questi obiettivi non hanno il comando di controllo del diaframma sul retro dell’obiettivo e sono completamente elettronici, quindi non c’è più alcun modo per regolare manualmente l’apertura. Gli obiettivi di tipo “E” sono più precisi degli obiettivi tipo “G”, in particolare per le riprese con framerate elevati, poiché l’obiettivo può arrestarsi fino all’apertura desiderata senza la necessità di essere comandato dal motore della fotocamera.
  • IF
    Sta a indicare la “messa a fuoco interna”, che consente all’obiettivo di mettere a fuoco rapidamente spostando alcuni elementi all’interno del barilotto dell’obiettivo, senza spostare il barilotto anteriore o estendendolo come fanno altri. Molti dei moderni obiettivi Nikon come Nikon 18-200mm f / 3.5-5.6G VR II e Nikon 70-200mm f / 2.8G VR II sono obiettivi IF. Le lenti con IF acquisiscono il fuoco più rapidamente rispetto agli obiettivi senza IF.
  • Micro
    Sta per Macro, che indica appunto gli obiettivi con caratteristiche “macro”.
  • N
    La lettera “N” sta per Nano Crystal Coat e viene sempre stampata in oro su tutti gli obiettivi Nikon di prima qualità. È un tipo speciale di rivestimento del vetro.
  • PC-E
    Obiettivi a controllo di prospettiva con diaframma elettronico. Consente alle lenti di inclinarsi e spostarsi per creare effetti speciali.
  • RF
    Messa a fuoco posteriore. La messa a fuoco viene effettuata spostando l’elemento posteriore all’interno dell’obiettivo. L’ultimo obiettivo Nikon 24 mm f / 1.4, ad esempio, è RF.
  • SIC
    Le lenti con rivestimento “Super Integrated Coating” hanno prestazioni cromatiche migliori e generalmente risolvono meglio situazioni a rischio ghosting e flare.
  • SWM
    Il “Silent Wave Motor” consente una messa a fuoco automatica silenziosa con una commutazione rapida tra autofocus e funzionamento manuale. L’override della messa a fuoco automatica è molto semplice: basta ruotare la ghiera della messa a fuoco, invece di passare prima alla modalità manuale come si fa con gli obiettivi AF-D.
  • VR
    La “riduzione vibrazioni” consente di utilizzare le lenti a mano ricorrendo meno spesso a un treppiede in condizioni di scarsa illuminazione. Speciali sensori di movimento all’interno dell’obiettivo rilevano il movimento della mano e compensano il movimento e stabilizzando l’obiettivo nella direzione opposta.
  • FX
    Questa abbreviazione indica “full-frame”, ossia lenti adatte a fotocamere con sensore di dimensioni equivalenti alla pellicola 35mm. Abbreviazioni come FX, DX e CX indicano la dimensione del formato su cui possono essere usate (dimensione del sensore digitale). Non vedrete mai scritto FX sulle descrizioni degli obiettivi perché, se non diversamente e specificamente indicato, tutti gli obiettivi sono full-frame di default vedi DX e CX sotto).
  • DX
    Se un obiettivo contiene “DX” nella denominazione significa che è esplicimanete progettato per corpi macchina APS-C DX. Le lenti DX non possono essere usati corpi FX (full frame) perche funzioneranno solo riducendo della metà la risoluzione.
  • CX
    Nikon ha un sistema mirrorless chiamato “Nikon 1”, con un sensore più piccolo di DX. Sebbene l’abbreviazione CX non sia inclusa nel titolo dell’obiettivo, è possibile vederla nelle descrizioni e in altri materiali di marketing. Se il titolo dell’obiettivo inizia con “1 NIKKOR”, significa che l’obiettivo è specificamente progettato per corpi macchina CX come Nikon 1 V1 / V2 / J1 / J2. Gli obiettivi CX non funzionano su altri supporti Nikon.