Intervista al fotografo Andrea Salvini

Ho amato sempre la fotografia. Penso sia grazie ai miei genitori. Mio padre pittore, con lo studio a Fontana di Trevi, circondato sempre da modelle in vacanza nella capitale, ansiose di farsi ritrarre davanti alla famosa fontana. Mia madre prestava volentieri il suo volto a vari fotografi e ritrattisti. Era molto bella. Persino il famoso regista, Federico Fellini, la notò e le chiese di posare per lui, ma non accettò. La nostra casa è stata sempre piena di fotografie...

Scoprire la fotografia di Rudy Dones

Un viaggio nel mondo scintillante e variopinto della moda attraverso gli scatti di Rudy Dones, uno dei fotografi di moda e di nudo più importanti del momento che ha lavorato con modelle professioniste provenienti da ogni parte del mondo.

Scoprire la fotografia di Gianni Berengo Gardin

Gianni Berengo Gardin è l'occhio sulla nostra epoca, il testimone del nostro modo di vivere e dei cambiaimenti che il mondo ha subito in tutti questi anni. Le sue fotografie devono essere considerate dei veri e propri documenti storici di cui un giorno le generazioni future rigranzieranno di essere in possesso.

Scoprire la fotografia di Anne Geddes

Un viaggio nella purezza e nella bellezza dei bambini. Questo il mondo "fotografico" di Anne Geddes , tutto dedicato ai bambini e alle loro mamme, fatto di emozioni intense e di immagini che sanno arrivare dritto al cuore.

Intervista al fotografo Francesco Cito

Sono un purista, l’immagine è quella che nasce nell’oculare della macchina fotografica. Se per fotoritocco si intende alzare i contrasti o creare delle maschere, cosicchè un’immagine aquisti più spessore, come nella tecnica della camera oscura, ma senza manipolare il soggetto inserendo o eliminando, allora non ho nulla contro.

Intervista al fotografo Massimo Vicinanza

Prima di diventare fotografo professionista, ero ufficiale a bordo di navi mercantili e per molti anni sono stato in giro per il mondo. Poi decisi di cambiare lavoro. Non avevo mai smesso di fotografare e pensai che quel mestiere era il più adatto per me. Ma non ero in grado di valutare la qualità dei miei scatti e l'opinione di amici e parenti poteva essere troppo indulgente. Serviva un parere autorevole e super partes. Quindi mi rivolsi a Charles-Henry Favrod, un critico della fotografia, che all'epoca dirigeva il Musée de l'Elysée di Losanna. Lo incontrai, fu molto gentile, vide alcuni miei lavori e mi incoraggiò a continuare. Perciò decisi di compiere il grande passo e lasciai definitivamente le navi.

Desmond Eagle

Graphic Designer

Pok pok direct trade godard street art, poutine fam typewriter food truck narwhal kombucha wolf cardigan butcher whatever pickled you.